Benvenuto

Basato sull’intercomprensione, EuroCom è un metodo per acquisire lingue straniere e promuovere il plurilinguismo.

Il segreto del successo, che è stato spesso dimostrato empiricamente, è che la già esistente conoscenza dell’apprendimento delle lingue straniere viene sistematicamente utilizzata per acquisire una nuova lingua.

Con questo metodo puoi – in poche ore – sviluppare una capacità di lettura in un idioma appartenente ad una famiglia di cui conosci già una lingua. Così, è facile comprendere (ed imparare) lo spagnolo sulla base dell’italiano. Peraltro, tocca a te se ti accontenterai della competenza di lettura o si vuoi ampliarla a favore di competenze produttive (parlare e scrivere).

L’intercomprensione significa “la capacità di comprendere una lingua straniera senza averla appresa in maniera autodidattica o attraverso l’insegnamento o nel suo ambiente naturale”. In ogni caso, il metodo attiva le conoscenze dormienti, rilevanti all’apprendimento al fine di associarle con nuovi schemi cognitivi (parole, sintassi, modi, ecc.).

L’intercomprensione comincia sempre coll’identificazione delle parole nel testo della lingua di arrivo, cioè delle forme e dei significati. Dunque, conoscere il suo vocabolario è cruciale. L’app EuroComDidact ToGo può aiutarti ad identificare le parole cercate, mostrandole in confronto alle sue corrispondenze. Vedi il video in lingua francese.

(Ci scusiamo per la nostra capacità limitata di mantenere un sito web plurilingue. Si prega di utilizzare la relativa pagina in inglese, francese o tedesco.)

Dieses Bild hat ein leeres Alt-Attribut. Der Dateiname ist europasiegel-2.png

Sotto il nome di EuroCom qualche specialista delle lingue romanze (EuroComRom), germaniche (EuroComGerm) e slave, nonché alcuni esperti per apprendere ed insegnare lingue straniere (EuroComDidact) hanno unito le forze per promuovere il plurilinguismo. Nel 1999, il gruppo è stato insignito del premio austriaco “Il Sigillo Europeo di Progetti Linguistici Innovati”.

Per ottenere più informazioni cliccare qui

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail